PGZ VideoContext a Levico

CoderDolomiti in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Levico Terme ha partecipato al Piano Giovani di Zona 2019 “VideoContext”, proponendo nel periodo Ottobre / Novembre 10h di formazione per classe a tema coding, nuove tecnologie e cyberbullismo ai ragazzi delle terze medie di Levico (3B,3C,3G) culminato nella presentazione a Dicembre

I laboratori sono stati tenuti dagli studenti universitari Luca Bosotti, Alberto Giust, Sara Callaioli, che frequentano la facolta di Informatica a Trento. Come assistenti locali zona hanno partecipato Samuele Baroni (ENAIP VIllazzano, quarto anno meccatronica) e Valentina Ochner (quinto anno Liceo Scientifico Da Vinci di Trento), in alternanza scuola/lavoro presso CoderDolomiti.

Per la realizzazione del progetto si è preso come esempio l’esperienza del progetto Hamelin 2.0 svoltosi in Emilia Romagna. A Levico si è proposto ai ragazzi delle medie la creazione di animazioni con il software Scratch (scratch.mit.edu), aventi come tema il cyberbullismo.

Per agevolare la realizzazione, è stato preparato un tutorial Scratch da David Leoni (CoderDolomiti), – la guida è predisposta come un generico gioco a quiz con risposta SI / NO, che è stato poi adattato dagli studenti al tema del cyberbullismo.

In generale i partecipanti hanno gradito l’uso di Scratch, per quanto il tema del cyberbullismo sia un tema impegnativo da affrontare.

PON creatività digitale alle Elementari di S.Michele e Mezzocorona

L’Associazione CoderDolomiti ha supportato la realizzazione del PON MIUR 2014-2020 “Costruiamo storie e giochi al computer con Scratch per le classi quinte delle scuole elementari di Mezzocorona e S.Michele, organizzando la presenza del formatore David Leoni (30h per scuola), degli studenti volontari dal dipartimento di informatica dell’Università di Trento Sara Callaioli e Alberto Giust, degli stagisti dell’ENAIP di Villazzano Dardan Berisha e Samuele Baroni, e coordinando la presentazione finale ai genitori durante Festival dell’Economia a Trento in Piazza S.Maria Maggiore nelle casette messe gentilmente a disposizione dalla Fondazione Demarchi.

Ringraziamo la preside dell’IC Mezzocorona Tiziana Rossi e la vice-dirigente Lorenza Genetti per averci offerto l’opportunità di svolgere questo interessante percorso, e le insegnanti Angela Toscana, Angela Ganci, Isabella Paolazzi (Mezzocorona ), Eleonora Giarolli e Cristina Franceschi (S.Michele) per la disponibilità mostrata in classe.

Materiale realizzato

Elementari Mezzocorona:

Elementari S.Michele:

Materiale presentato durante il corso:

CoderDolomiti al Festival dell’Economia 2019

CoderDolomiti al Festival dell’Economia 2019

L’associazione CoderDolomiti sarà presente al Festival dell’Economia 2019 in Piazza S. Maria Maggiore nelle casette della Fondazione Demarchi che ringraziamo per l’ospitalità!

Il programma sarà ricco di laboratori CoderDojo e interventi delle scuole per insegnanti / alunni e genitori! Invitiamo anche i partecipanti a visitare le altre attività proposte dalle numerose associazioni presenti in piazza !

Venerdì 31 Maggio
9.00-12.00CREATIVITA’ DIGITALE A SCUOLACome portare l’informatica a scuola divertendosi? Esperienze sul territorio con laboratori per insegnanti, genitori e alunni.
Venerdì 31 Maggio
14:00-18:00VIDEOGIOCHI PER IL RIUSO
elementari Mezzocorona e San Michele
Presentazione lavori per il progetto ‘Costruiamo storie e giochi al computer’ , a tema ecosostenibilità. Per alunni, insegnanti e genitori.
Sabato 1 Giugno10.00-13.00PEER EDUCATION ED ELETTRONICA
scuole medie A. Manzoni Trento
Laboratorio dimostrativo con realizzazione circuiti Arduino. Gli studenti saranno coordinati dalla prof. Luisa Mattevi e assistiti dai mentor di CoderDojoTrento. Per alunni, insegnanti e genitori.
Sabato 1 Giugno14:00-17:00CODERDOJO: CREA IL TUO VIDEOGIOCO !Laboratori gratuiti informatica creativa per ragazze/i fascia 7-17. Faremo videogiochi, robot e schede elettroniche ! Iscrizioni: coderdojotrento.it
Sabato 1 Giugno17.00PEER EDUCATION E ROBOTICA
scuole Enaip / medie
Presentazione lavori studenti medie Cavalese/Rovereto-Isera/Denno assistiti da ragazzi dell’ENAIP per progetto Caritro PeerCode
Domenica 2 Giugno10.00-13.00REPAIR CAFÉ – RIPARIAMO INSIEME !Hai un elettrodomestico o altri oggetti rotti? Portali! Volontari riparatori esperti ti aiuteranno ad aggiustarli ! Evento gratuito aperto a tutta la cittadinanza. Iscrizioni gratuite su Eventbrite
Domenica 2 Giugno10:00-13:00CODERDOJO: CREA IL TUO VIDEOGIOCO !Laboratori gratuiti informatica creativa per ragazze/i fascia 7-17. Faremo videogiochi, robot e schede elettroniche ! Iscrizioni: coderdojotrento.it
Domenica 2 Giugno14.00-17.00RICICLA LA FANTASCIENZA! – medie S.Pedrolli GardoloNarrazioni di personaggi robot creati con oggetti riciclati, in storie animate al computer da studenti coordinati da prof Claudia Schembari e mentor CoderDojo. Per alunni, insegnanti e genitori
Tutti i giorni:
CREAZIONE VIDEOGIOCHICreazione videogiochi per ragazze/i 7-17 con postazioni disponibili per i passanti
Into the Wild 2 a Sardagna

Into the Wild 2 a Sardagna

La strada romana

Into the Wild 2 – La strada romana di Sardagna è un progetto per arricchire il territorio con un gioco di domande e risposte interattivo riguardo il paesaggio e la sua storia. E’ stato predisposto un itinerario lungo la strada romana di Sardagna (Trento), dove i passanti possono cercare dei fogli con richiami ad un sito contenente delle domande di natura storico / geografica.

Il progetto è stato condotto da CoderDolomiti APS nelle persone di David Leoni e Alessandro Ebranati, in collaborazione con l’insegnante Valentina Musmeci (inglese e tecnologia) e Arianna Caldonazzi (storia) dell’Istituto Comprensivo Trento 6 e sperimentato con le classi 3/4/5 elementare di Sardagna.

L’itinerario

Clicca sui punti per andare alle domande

Come funziona

Il Codice QR: si potrà accedere agevolmente al sito facendo la foto ad un apposito codice QR stampato su fogli da cercare lungo l’itinerario

iPhone: non serve installare nulla

Android: serve una app per i codici QR, come QR Code Reader, Scanner + Generator (in Google Apps cercare “insider apps qr code”

Domanda / Informazioni: Giunti al sito, verrà posta una domanda. Rispondendo correttamente, verrà riportato il punteggio ottenuto fino a quel momento con note informative sul luogo.

Domanda

Informazioni

Materiale prodotto

Per rendere replicabile il progetto, è stato creato diverso materiale di supporto:


PeerCode all’ENAIP, medie Rovereto-Isera, Cavalese e Denno

PeerCode all’ENAIP, medie Rovereto-Isera, Cavalese e Denno

CoderDolomiti è entusiasta di partecipare al progetto PeerCode sostenuto dalla Fondazione Caritro, in cui ragazzi dell’istituto professionale ENAIP di Villazzano sono coinvolti in progetti di peer tutoring per aiutare ragazzini delle scuole medie a svolgere laboratori di robotica. Tra gli istituti comprensivi coinvolti vi sono l’IC Cavalese, IC Rovereto-Isera e IC Bassa Anaunia – Denno.

Ai ragazzi dell’ENAIP il formatore CoderDolomiti David Leoni ha prima proposto come simulare robot autonomi con l’ambiente di programmazione visuale Scratch, per poi sperimentare con veri robot Mbot rilevazione di distanze con sensori ad ultrasuoni.

Successivamente, con gruppi di studenti dell’ENAIP e i loro docenti (Paolo Santin, Maurizio Tomasin e Sandro Bortolotti), sono state fatti laboratori da due ore ciascuno presso le scuole medie di Cavalese (Val di Fiemme), Rovereto-Isera e IC Bassa Anaunia – Denno (Val di Non). Ogni ragazzo dell’ENAIP ha seguito un gruppo di due/tre studenti delle medie, fornendo un prezioso supporto nell’affrontare l’attività laboratoriale.

Robotica all’ENAIP

Peer tutoring alle medie

Medie Cavalese

Medie Rovereto-Isera

Medie Denno

Materiale proposto

I progetti proposti sono raccolti nella galleria Scratch Esempi robot

Alcuni dei progetti realizzati dai ragazzi sono raccolti in quest’altra galleria:

Successivamente si è proceduto a programmare dei veri robot Mbot con il programma Mblock, seguendo questo tutorial creato per l’occasione e reso disponibile sul sito di CoderDojo Trento: coderdojotrento.it/mbot1

MakinGames 2018 Trento/Gardolo

MakinGames 2018 Trento/Gardolo

Il progetto MakinGames 2018 è consistito in una serie di laboratori pratici rivolti a ragazzine/i delle medie di Trento per presentare un uso creativo dell’informatica attraverso l’insegnamento della programmazione di piccoli videogiochi, siti internet, schede elettroniche, robot e cartografia collaborativa online.
Il progetto è stato realizzato all’interno del Piano Giovani di Trento, in collaborazione con la Provincia di Trento e l’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Trento.
Alcuni laboratori sono stati insegnati in lingua inglese nell’ambito di progetti CLIL. Il progetto ha promosso il pensiero computazionale, l’educazione al lavoro e la cittadinanza attiva.
Si sono svolte 150h di laboratori coinvolgendo circa 530 ragazzini, con interventi alle medie Manzoni (ICTN6, insegnanti Moira Stefini, David Dinella, Luisa Mattevi), Bronzetti (ICTN3, insegnante Francesca Donati) a Trento, e le Medie Pedrolli a Gardolo (ICTN7, insegnanti Claudia Schembari, Maria Poli e Paola Zanolini). Sono stati previsti momenti di condivisione finale al Festival dell’Economia ospitati nelle casette della Fondazione Demarchi, e in classe con genitori e alunni alle Manzoni. Durante tutto l’anno i ragazzini interessati sono stati invitati ai laboratori gratuiti CoderDojo che si tengono ogni due Sabati pomeriggio in biblioteca in via Roma.
Tra i formatori di CoderDolomiti che hanno condotto i laboratori hanno partecipato David Leoni e Massimiliano Luca, in alcune occasioni assistiti dai volontari Alessandro Ebranati, Paolo Berizzi, Fabio Darolt e Matteo Luca.

Coding in inglese alle Manzoni IC Trento 6

Sono stati realizzati laboratori di coding in inglese con metodologia CLIL alle medie Manzoni IC6 a Trento, in collaborazione con i docenti Moira Stefini e Davide Dinella:

I laboratori hanno portato alla realizzazione di una galleria di progetti in Scratch che abbinano coding e geometria di cui riportiamo un esempio:

Robotica alle Pedrolli IC Trento 7

Sono stati realizzati laboratori di costruzione e programmazione robot Edison alle medie Pedrolli IC7 a Gardolo, in collaborazione con le docenti Claudia Schembari e Maria Poli.

Costruzione robot

I laboratori si sono focalizzati sulla costruzione di robot Edison con l’aggiunta di pezzi Lego Technic

Tutorial

I laboratori hanno portato alla realizzazione di questo tutorial, che è stato messo a disposizione sul sito di CoderDojo Trento:

Costruire robot edison

Modelli realizzati

Grazie alla loro fantasia, prendendo ispirazione dal tutorial proposto, i ragazzi e ragazze hanno realizzato una quantità di modelli sfruttando principi meccanici, come trasmissione rotazione con ingranaggi e cinghie, e cambio assi di rotazione:

Cambiamento asse di rotazione e sportello per accedere ai pulsanti
Modello ricco d funzionalità: cambiamento assi di rotazione, braccio meccanico, ruota-triciclo nonchè sportello per accedere ai pulsanti interni !
Esempio di braccia robotiche
Principio del verricello

Testing dei robot

Una volta costruiti, i robot sono stati testati sul pavimento, a volte anche disegnando dei percorsi specifici:

Robot telecomandati versus robot rileva piastrelle
Perchè il robot non gira ? 🙂

Programmazione robot

Alcuni comportamenti dei robot sono stati programmati utilizzando i computer, con l’ambiente di programmazione visuale EdBlockApp

Robot programmato per muoversi e suonare una musica alla fine

Schede elettroniche e robot

Per i laboratori di elettronica abbiamo usato schede Arduino a cui i ragazzi hanno collegato componenti come luci LED, bottoni, e sensori di luce , calore, tatto con il kit didattico TinkerKit. Le schede sono state programmate con il software visuale a blocchi Scratch4Arduino, che semplifica notevolmente gli ostacoli tecnici e permette in poco tempo di impostare comportamenti del tipo ‘se si preme il bottone, fai lampeggiare le luci’. Questi laboratori sono stati proposti alle medie Pedrolli IC Trento 7 a Gardolo con classi terze a indirizzo musicale delle insegnanti Claudia Schembari, Paola Zanolini e Maria Poli, i cui alunni hanno anche provato a creare strumenti musicali elettronici. L’argomento hardware è stato anche affrontato alle medie Bronzetti IC Trento 3 con classi dell’insegnante Francesca Donati.

Arduino TinkerKit alle medie Pedrolli

Suoni di batteria programmati in Scratch

Breadboard Arduino alle Bronzetti

Alle Bronzetti sono anche stati svolti laboratori più avanzati usando componenti elettronici commerciali (led e resistenze) montati su breadboard.

Geografia Collaborativa Online

A diverse classi è stato proposta geografia collaborativa online basata su OpenStreetMap, la mappa libera del mondo realizzata da volontari. Alle medie Pedrolli IC Trento 7 le lezioni sono state condotte in italiano in collaborazione con le insegnanti Claudia Schembari, Maria Poli e Paola Zanolini. Alle medie Bronzetti IC Trento 3 le lezioni sono state proposte con slide in inglese per una sperimentazione CLIL, con classi dell’insegnante Francesca Donati.

Struttura delle lezioni: A ciascuna classe sono stati proposti 2 laboratori da 2 ore ciascuno. Durante la prima ora di lezione, si è esposto il valore dei beni digitali creati collaborativamente, prendendo come esempio Wikipedia e OpenStreetMap. Agli alunni sono state quindi consegnate mappe su carta della zona circostante la scuola (create sul sito FieldPapers), e si è usciti a rilevare punti sul territorio, come segnali stradali, numeri civici, idranti, panchine. Nella seconda lezione da due ore si è andati in laboratorio e usato il servizio CrowdMap per creare una mappa di classe in modo collaborativo al computer. Infine, si è utilizzato il tutorial online di OpenStreetMap per imparare come si inserisce un punto nella vera OpenStreetMap.

Materiale prodotto:
guida per insegnanti in italiano, liberamente disponibile sul sito di CoderDojoTrento, contiene resoconto dettagliato di questa e altre esperienze. Una versione della guida sarà anche pubblicata in un libro per insegnanti delle scuole elementari edito dal CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica).
slide in italianofinale
materiale per studenti in italiano
slide in inglese
materiale per studenti in inglese

Momento condivisione finale alle Manzoni

I genitori dei ragazzi delle medie Manzoni IC Trento 6, in occasione della Settimana Europea del Codice sono stati invitati ad un momento di condivisione finale in cui hanno creato assieme ai figli delle cartoline di Buone Feste interattive con il linguaggio di programmmazione visuale Scratch, e alcuni di loro hanno poi proseguito i lavori a casa coi figli.

Momento condivisione al Festival dell’Economia

I ragazzi delle Bronzetti e una classe delle Manzoni sono stati invitati ad un momento di condivisione al Festival dell’Economia nelle casette messe gentilmente a disposizione dalla Fondazione Demarchi.


CoderDolomiti in Val di Cembra con bando Caritro

CoderDolomiti in Val di Cembra con bando Caritro

CoderDolomiti  ha portato  l’informatica creativa in Val di Cembra  grazie al Bando per progetti in rete tra realtà del territorio ed istituti scolastici-formativi della Fondazione Caritro.

Slide Presentazione finale svoltasi il 4 Ottobre 2019 a Cembra

 CoderDolomiti ha condotto come realtà proponente presentando il progetto “Palestra di cittadinanza ai tempi del digitale” in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Cembra, la Comunità di Valle di Cembra, l’ITT Buonarroti di Trento, l’ENAIP di Villazzano e la Coop Sociale EDI Onlus. Il progetto è stato finanziato  ricevendo la quasi totalità dei fondi richiesti.

A partire da Ottobre 2018, CoderDolomiti ha effettuato un centinaio di ore di formazione a nelle scuole dell’IC Cembra, a cui hanno partecipato 233 ragazzini delle medie e quinta elementare della Val di Cembra. Coinvolgendo una quindicina di docenti locali, sono state sperimentate attività di coding con Scratch, programmazione Python con CodeCombat e Mission Zero AstroPi, realizzazione siti web in linguaggio HTML, robotica con robot Edison. Le attività sono state svolte in orario scolastico durante le attività facoltative di potenziamento disciplinare, e anche in orario extra-scolastico.

Laboratori CoderDojo Val di Cembra

CoderDolomiti ha inoltre costituito una sezione locale di CoderDojo Val di Cembra (coderdojocembra.it), come attività esterna alla scuola per ragazzi fascia 7-17. I CoderDojo sono laboratori gratuiti gestiti da volontari che offrono un’opportunità di acquisire competenze d’informatica in modo divertente (per esempio attraverso la creazione di un videogioco). Sono anche un momento di aggregazione sociale, per condividere momenti educativi positivi con i genitori. Nelle attività sono stati coinvolti studenti volontari universitari di informatica e degli Artigianelli, come anche dell’ITT Buonarroti in progetti di Alternanza Scuola/Lavoro. Ad oggi (4 Ottobre 2019), sono stati svolti quattro CoderDojo a Cembra (di cui uno speciale Repair Cafè), due a Segonzano e uno a Giovo.

Per iscrizioni e aggiornamenti date, vedere  coderdojocembra.it

In Estate si imparano le STEM a Isera-Rovereto e Avio

In Estate si imparano le STEM a Isera-Rovereto e Avio

La rete costituita da CoderDolomiti, l’Istituto Comprensivo di Isera-Rovereto, l’IC Avio, Fondazione Museo Civico di Rovereto e l’Associazione Rally Matematico Transalpino è risultata al terzo posto su 492 domande presentate a livello nazionale, tra i vincitori del bando pubblico del Ministero Pari Opportunità “IN ESTATE SI IMPARANO LE STEM”

 L’acronimo STEM deriva dall’inglese Science, Technology, Engineering and Mathematics, in italiano scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, utilizzato per indicare i corsi di studio e le scelte educative volte a incrementare la competitività  in campo scientifico e tecnologico.

 IIn particolare nell’estate 2018 a partire dal 21 Giugno fino al 3 Luglio i mentor di CoderDolomiti hanno effettuato interventi di formazione a tema coding con Scratch, schede elettroniche Arduino, robot Edison e lego technic, per 16 ore alle ragazzine/i dell’ Istituto comprensivo di Avio e 16 ore all’istituto comprensivo di Isera-Rovereto.

Nell’estate 2019 si ripeterà il tutto per in entrambi gli istituti. 

 Ringraziamo l’insegnante Valeria Framondino dell’IC Isera-Rovereto, la dirigente Chiara Pasquini e l’insegnante Gabriella Prasciolu dell’IC Avio  per l’organizzazione e per averci offerto l’opportunità di intraprendere questo percorso.

Programmazione schede elettroniche

In sessioni da 4h ciascuna, inizialmente in un paio di ore si introducono elementi di programmazione e poi nelle restanti 6h ci si è focalizza su schede elettroniche. In particolare si propone il software Scratch4Arduino , gratuito e open source, unitamente a schede elettroniche Arduino con componenti TinkerKit Starter.

 Dopo brevi introduzioni generali per la programmazione e poi per le schede elettroniche, sono state consegnate ai ragazzi diverse guide passo-passo di CoderDojo Trento e li si è lasciati proseguire in autonomia, aiutando quando richiesto.  

 Programmazione:

 Principi di programmazione con linguaggio visuale Scratch (istruzioni condizionali if then else, cicli for, variabili, sistemi ad eventi)

 Elettronica:

 Basi su sistemi di elaborazione elettronica, concetto di input e output

  • acquisizione segnali da schede Arduino (segnali audio, luminosi, da potenziometri)
  • Basi di elaborazione segnali: discretizzazione segnali, precisione, cambiamento scala
  • Nozioni di base sull’elettricità, messa a terra, conduttività dei materiali
  • applicazione usando schede Makey Makey. Usi creativi di veri pannelli industriali da collegare al computer

 Tutorial proposti: coderdojotrento.it/s4a1 

Robot Edison 

In due sessioni da 4h l’una sono stati proposte nozioni di robotica seguendo il tutorial di CoderDojo Trento Costruire robot Edison 

 Ci si è posti l’obiettivo di avvicinare le ragazze e i ragazzi ai principi del funzionamento dei robot  Edison, fornendo sia elementi di meccanica tramite costruzione con Lego Technic (con cui gli Edison sono compatibili)  che di programmazione con ambienti visuali online come EdBlocksApp .  

 Argomenti trattati:  

  • concetto di sensore, limiti fisici dei sensori
  • principi fisici di base su rifrazione della luce, segnali infrarossi, rilevamento ostacoli e linee tramite luce,  attrito
  • principi di meccanica: nomenclatura pezzi, perno, asse, ingranaggio, fermo, spina, motori,  carico e uso corretto di ingranaggi e bracci meccanici, trasmissione movimento con ingranaggi e cinghie
  • costruzione: cambio ruote, triciclo, cinghie di trasmissione, cambio asse di rotazione, ruspa, gru
  • disegno piste per robot su fogli di carta
  • attivazione con codici a barre di programmi pre-caricati: evita ostacoli, battito di mani, rimbalza sui bordi, lotta sumo, segui torcia, segui linea, programmazione con telecomando
  • programmazione con linguaggio visuale edblocksapp per movimento robot in ambiente noto, movimento robot in circuito arbitrario, per attivazione pale / gru

Schede elettroniche ad Avio!

Ecco le ragazze e i ragazzi alle prese con programmazione in Scratch e schede Arduino !

Speciale intervista con l’astronauta ad Avio!

Il laboratorio tenutosi il 22 Giugno  all’Istituto Comprensivo di Avio è stato davvero molto speciale: proprio in quel giorno l’Agenzia Spaziale Europea ha deciso di premiare i partecipanti di CoderDojo Trento al concorso AstroPi con una intervista con un astronauta ! Il caso ha voluto che Stefano Libardi, uno dei nostri giovani vincitori proprio quel giorno fosse ad Avio in visita ai nonni. Ha quindi raggiunto i mentor di CoderDolomiti alla scuola di Avio, e durante il laboratorio abbiamo fatto una diretta con l’astronauta Tim Peake (che trasmetteva dalla Terra)  !  Per maggiori informazioni sul progetto AstroPi, vedere qui

 Stefano ha posto la seguente domanda a Tim: What is the typical astronaut day like? Do you need to perform physical activity each day? 

E Tim risponde in diretta durante il laboratorio di informatica !

Robot ad Avio!

Costruzione con robot Edison e Lego Technic, programmazione e tanto divertimento !

CoderDolomiti al Festival dell’Economia 2018

CoderDolomiti al Festival dell’Economia 2018

CoderDolomiti ha partecipato durante i giorni 1-2-3 Giugno al Festival dell’Economia in Piazza Santa Maria Maggiore a Trento grazie alla Fondazione Demarchi, con laboratori gratuiti di informatica creativa per ragazzi ed incontri per insegnanti / genitori.

Presentazione progetti geografia Sardagna

I bambini della scuola primaria di Sardagna hanno presentato le mappe collaborative online realizzate per il progetto Into The Wild.  Si è invitato i partecipanti a visitare Sardagna in funivia, ed è stato offerto in premio un libro per chi ha portato prova fotografica di aver scoperto i tesori nascosti nel paese !

Presentazione progetti MakinGames 2018

I ragazzi delle scuole medie Bronzetti hanno presentato i lavori di programmazione schede elettroniche e robot svolti durante il Piano Giovani MakinGames 2018 sostenuto dalla Provincia Autonoma di Trento

Laboratori informatica creativa per ragazzi

Sono stati realizzati laboratori di informatica creativa per ragazze/i fascia 7-17 a tema: Crea il tuo videogioco ! Controlla robot e schede elettroniche ! Realizza il tuo primo sito web! Per i laboratori non occorrevano iscrizione nè conoscenze particolari, e sono stati messi a disposizione dei portatili per i passanti interessati.

Progetto AstroPI

Sono stati analizzati i dati raccolti dalla Stazione Spaziale Internazionale per il progetto AstroPi, nel quale l’Agenzia Spaziale Europea ha invitato i giovani europei a presentare idee per realizzare esperimenti nello spazio e noi non potevamo certo farcela sfuggire 🙂
Per altre info, vedere coderdolomiti.it/astropi

OpenStreetMap Into the Wild – Sardagna 2018

OpenStreetMap Into the Wild – Sardagna 2018

I mentor di CoderDolomiti nella primavera 2018 hanno partecipato al progetto Into The Wild a Sardagna, in cui hanno aiutato  l’insegnante Valentina Musmeci e i bambini delle elementari a mappare il territorio usando OpenStreetMap e CrowdMap Classic.

Slide presentazione iniziale: coderdolomiti.it/iws

Slide presentazione finale:  coderdolomiti.it/iwsf

Foglio consegnato ai bambini: coderdolomiti.it/iwsd

 Mappa Crowdmap:   sardagna1803.crowdmap.com

A seguito delle uscite sul territorio con la classe, i punti di interesse rilevati dai bambini  su mappe Field papers sono stati riportati su CrowdMap Classic.  Cliccando sui punti è possibile vedere le foto degli splendidi murales di Sardagna, seguendo questo itinerario.

Per visualizzare il percorso tra i vari punti,  cliccare qui

0 FUNIVIA BASE SINISTRA ADIGE
1 FUNIVIA SARDAGNA ARRIVO
2 BUSA DEGLI ORSI
3 CHIESETTA DI SAN ROCCO
4 MURALES CAVALLO PORTA FIENO
5 MURALES RAMAIOLO
6 MURALES CALZOLAIO
7 CASA DEL TALENTO
8 MURALES DONE COL BAZILON
9 VILLA RIZZI
10 CHIESETTA SS FILIPPO E GIACOMO
11 SCUOLA PRIMARIA DEGASPERI
12 STRADA ROMANA E CASTAGNETO

AstroPI Challenge 2017/18

AstroPI Challenge 2017/18

I ragazzi di CoderDojo Trento hanno creato programmi che sono stati mandati sulla Stazione Spaziale Internazionale, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) nell’ambito della AstroPI Challenge 17/18! L’Associazione CoderDolomiti ha coordinato i laboratori di informatica che si sono tenuti alla Biblioteca Comunale di Trento e all’ITT M. Buonarroti, dove i piccoli partecipanti hanno realizzato delle cartoline virtuali da mostrare agli astronauti e definito degli esperimenti scientifici da svolgere sulla stazione programmando schede elettroniche Raspberry PI. In particolare, per la sfida Mission Space Lab, più competitiva,  entrambi i team di quattro ragazzini ciascuno di CoderDojo Trento  sono risultati vincitori posizionandosi tra i primi 10  su 330 team a livello europeo, vincendo una intervista premio con l’astronauta Tim Peake !

Siamo incredibilmente orgogliosi dei nostri ragazzi che hanno partecipato al progetto, e dei mentor e dei genitori che li hanno seguiti.

In particolare, ringraziamo i mentor Alessandro Ebranati per aver diretto le operazioni spaziali e realizzato diversi tutorial in italiano,  Cristina Guerrero, Gianvito Taneburgo per l’aiuto nelle prime fasi del progetto, Silvia Ferro per i commenti sulle analisi e le traduzioni in italiano, i genitori Michele Bortolotti, Raffaele Giaffreda e Stefano Dusini per la preziosa assistenza fornita durante laboratori,  i prof. Massimo Saiani, Federica Antonucci e Francesco Nozzoli dell’ITT Buonarroti per i suggerimenti sui progetti da presentare e l’ospitalità fornita durante il Linux Day.

Tra le istituzioni coinvolte, ringraziamo l’Università di Trento per l’apporto di conoscenze e personale che ha favorevolmente contribuito alla riuscita dell’impresa, come anche per aver concesso lo spazio per la presentazione alla Notte dei Ricercatori 2018, HIT Hub Innovazione Trentino per aver aiutato nella promozione del progetto, la Fondazione Demarchi per aver ospitato la sessione di analisi dati durante in Piazza S.Maria Maggiore durante il Festival dell’Economia 2018, la dirigente Chiara Pasquini dell’Istituto Comprensivo Avio per averci ospitati durante l’intervista premio finale con l’astronauta Tim Peake. 

Le missioni

La sfida è stata divisa in due parti, la Mission Zero (non competitiva) e la Mission Space Lab (competitiva a livello europeo), a cui hanno partecipato vari gruppi di ragazzini di CoderDojo Trento

La Mission Zero

Nella Mission Zero una decina di ragazzini durante i laboratori di CoderDojo Trento hanno realizzato delle cartoline virtuali da mandare agli astronauti. con animazioni che mostrassero la temperatura della stazione. Tecnicamente, il tutto è stato programmato in un simulatore online di schede elettroniche Raspberry PI.

Successivamente il codice scritto da quasi tutti i ragazzi è stato validato dall’ESA ed eseguito sulla Stazione Spaziale Internazionale il 1° Febbraio 2018! La notizia è stata anche ripresa dalla CoderDojo Foundation.

Ecco le cartoline e i certificati dei nostri ninja (se cliccate sulle cartoline si aprirà un’altra scheda con l’animazione e il codice !):

Bortodonz

Fabio Donzelli
Nicola Bortolotti

Rob+Gab

Roberto Scoz
Gabriele Scoz

Astronasi

Stefano Libardi
Davide Libardi

I piccioni supremi

Francesco Pataoner 

Pietro Modena

Mission Space Lab

Naturalmente, non potevamo farci mancare la Mission Space Lab, più complessa, in cui 2 team da 4 ragazzini ciascuno  assistiti dai mentor hanno cominciato immaginando un paio di esperimenti ( Orbita della ISS e Pressione spaziale) che potessero essere realizzati sulla Stazione Spaziale Internazionale. L’ESA ha poi approvato il codice di entrambi i progetti,  e ci ha spedito anche due speciali schede Raspberry AstroPI, che i nostri ninja hanno usato per testare il proprio codice. Durante il mese di Aprile sono stati raccolti i dati sulla Stazione Spaziale (di durata 3 ore, corrispondenti a due orbite attorno alla Terra) e in Maggio / Giugno sono stati analizzati dai nostri team – con sessione speciale al Festival dell’Economia in stand messi a disposizione dalla Fondazione Demarchi. Entrambi i team sono risultati tra i primi 10 a livello europeo su 330 gruppi partecipanti, e I risultati delle analisi sono stati poi premiati dall’Agenzia Spaziale Europea con l’intervista con l’astronauta Tim Peake !

Analisi dati al Festival dell’Economia

In occasione dell’analisi dati di Giugno, abbiamo organizzato una sessione speciale AstroPi al Festival dell’Economia, ospitati negli stand della Fondazione Demarchi

Analisi dati AstroPi al Festival dell'Economia

Analisi spaziali e coding in piazza negli stand della Fondazione Demarchi !

Matteo osserva il tragitto della Stazione Internazionale Spaziale in piazza al Festival dell’Economia !

Festival Economia

Mentor in azione

Naturalmente la mole di dati dallo spazio ha dato di che pensare anche ai nostri mentor 🙂

Foto dallo spazio

 Lo spazio ci ha regalato immagini suggestive, come quest’alba brasiliana:

Abbiamo pure avuto la fortuna di vedere transitare la Stazione sopra la Sardegna !

Il viaggio della stazione

Per capire gli spostamenti abbiamo realizzato una mappa di cui ogni punto rappresenta una rilevazione: prova a cliccare i punti per vedere le foto dallo spazio!

Premio: l’intervista con l’astronauta Tim Peake!

Le analisi compiute hanno destato l’interesse dell’Agenzia Spaziale Europea, ed entrambi i nostri team sono risultati tra i 10 team vincitori su 330 team a livello europeo ,  aggiudicandosi il privilegio di poter porre domande all’astronauta Tim Peake nell’intervista webinar premio finale !

Il giorno del webinar il team Lampone rappresentato dal nostro ninja Nicola Bortolotti ha trasmesso dal Dipartimento di Informatica dell’Università di Trento. In contemporanea, il caso ha voluto che due mentor di CoderDolomiti fossero alle scuole medie di Avio per il progetto STEM in Estate, e Stefano Libardi del team Trentini DOP pure si trovava da quelle parti in visita ai nonni:  ci ha quindi raggiunti alla scuola e abbiamo trasmesso dal laboratorio di informatica, con gli altri alunni ad assistere allo spettacolo !

Il team Lamponi

In diretta dal Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione a Povo, il nostro giovane Nicola Bortolotti pone la domanda all’astronauta Tim Peake:

How do you manage alternating day and night cycles on the ISS? Does the absence of regular sunlight affect your body?

E Tim risponde: 

Il team Trentini DOP

In classe all’Istituto Comprensivo di Avio in diretta con l’astronauta Tim Peake, il nostro giovane programmatore Stefano pone la domanda a Tim:

What is the typical astronaut day like? Do you need to perform physical activity each day?  

E Tim risponde in diretta durante il laboratorio di informatica !

Chi fosse interessato …

Anche per l’anno 2018/19, l’ESA ripete il concorso AstroPi ! Nel caso qualche insegnante fosse interessato e volesse informazioni e/o assistenza su come procedere,  può contattarci a info@coderdolomiti.it. Garantiamo che il progetto della Mission Zero è assolutamente fattibile e coinvolgente per qualunque ragazzino che abbia già qualche esperienza di coding (anche solo in Scratch), mentre invece la Mission Space Lab è un po’ più complessa ma sicuramente entrambe risultano estremamente gratificanti !

Per capire meglio di che si tratta, riportiamo qua la presentazione del progetto AstroPI da parte dell’astronauta Paolo Nespoli:

Materiale prodotto

Come risultati dell’esperienza, abbiamo pubblicato:

Report  Team Lampone

Report  Trentini DOP

 

PIano Giovani Coding Labs 2018

PIano Giovani Coding Labs 2018

CoderDolomiti all’interno del Piano Giovani di Zona Trento 2018 ha proposto tre diversi percorsi di approfondimento da 7 incontri ciascuno per ragazzi/e a Trento negli istituti superiori Tambosi e Galilei, e anche al Clab. Si è imparato a progettare siti webprogrammare videogiochi con strumenti moderni e realizzare semplici progetti hardware con schede Arduino e Raspberry. Lo scopo dell’iniziativa è stato fornire ai partecipanti competenze digitali fondamentali per il mondo di domani e per il loro futuro lavorativo. I partecipanti sono stati guidati nella realizzazione di progetti pratici, che verranno premiati in una serata dedicata.

Il progetto è stato portato avanti da studenti del Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’informazione di Trento (DISI). Luca Bosotti ha guidato i mentor in classe Massimiliano Luca, Samuel Giacomelli, Alessandro Cacco, Paolo Chistè, Matteo Tadiello, Giovanni Ferronato, Alberto Giust, Donato Pellegrini, Emiliano Sandri, Simone Degiacomi, Alvise Sembenico, Mattia Simone e Giovanni De Toni.

Il progetto è’ stato realizzato grazie al contributo del Piano Giovani di Trento, in collaborazione con la Provincia di Trento e l’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Trento.

Estensioni della convenzione con Codemotion Kids

CoderDolomiti e Codemotion, che organizza a Trento i percorsi Codemotion Kids, destinati alla formazione degli under 18 sui temi del coding, robotica, making e design, hanno esteso la convenzione in atto per permettere ai soci junior e ai figli dei soci (in regola con il pagamento della quota associativa annuale) di CoderDolomiti uno sconto del 15% sui Sabato Tech edizione verso l’Estate: 4 sabato, a partire dal 13 Maggio, dedicati alla robotica per ragazzi/e.
 
Lo sconto è valido anche sui percorsi didattici annuali di tecnologia a partire da Ottobre 2017.
Tutte le info su www.codemotionkids.com/sedi/trento/

CoderDolomiti all’Oratorio di Gardolo

CoderDolomiti ha organizzato Sabato 16 Febbraio 2017 un evento CoderDojo all’Oratorio di Gardolo in collaborazione con gli amici dell’associazione NOI Gardolo. Ai bambini incuriositi abbiamo mostrato la magia dell’elettronica con il Makey Makey, aiutato a realizzare le prime pagine web in HTML ed entusiasmanti videogiochi in Scratch ! 

Matteo Ruffoni relatore all’evento “Il Trentino dei Bambini”

In collaborazione con l’associazione DSA – Domani Saremo Autonomi, ci sarà anche il nostro mentor e socio fondatore Matteo Ruffoni, sabato 28 gennaio presso Trento Fiere alla manifestazione “Il Trentino dei bambini“, a partire dalle ore 14:30.

Insieme con Francesco Fusillo e Maurizio Marangoni porterà le sue esperienze di coding in classe e saranno trattate le soluzioni di Software Libero offerte dalla distribuzione Sodilinux non solo come strumenti compensativi, ma a supporto del lavoro di gruppo in classe e dell’apprendimento significativo.

MakinGames 2016 a Lavis / Zambana

CoderDolomiti porta la magia dell’informatica creativa a Lavis / Zambana, con quattro laboratori pratici e divertenti per ragazze e ragazzi da 11 a 17 anni ! Sono benvenuti anche i loro genitori e insegnanti interessati a metodologie di insegnamento innovative.

Il progetto è stato realizzato grazie al contributo del Piano Giovani di Lavis / Zambana, in collaborazione con i comuni di Lavis e Zambana, la Provincia di Trento e l’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Trento.

Dove / Quando

Gli eventi si terranno alle biblioteche di Lavis e Zambana, secondo questo calendario:

Data Sede Tema Iscrizione
Sab pom 19 Nov 14.30-16.30 Biblioteca Lavis Crea il tuo videogioco! Registrati su Eventbrite!
Sab pom 3 Dic 14.30-16.30 Biblioteca Lavis Costruisci il tuo sito web! Registrati su Eventbrite!
Dom pom 11 Dic 14.30-16.30 Biblioteca Zambana Sperimenta circuiti & robot! Registrati su Eventbrite!
Sab pom 17 Dic 14.30-16.30 Biblioteca Zambana Esplora e disegna mappe online! Registrati su Eventbrite!

A chi è rivolto

Che età deve avere mio figlio per poter partecipare a MakinGames?

L’iniziativa prevede la partecipazione di ragazze e ragazzi di età compresa tra gli 11 e 17 anni. Sotto ai 13 anni, chiediamo ai genitori di rimanere presso la sede dell’evento. E’ un ottimo modo per condividere i risultati del proprio figlio e conoscere qualcosa in più sulle nuove tecnologie!

Mio figlio deve avere già delle competenze per poter partecipare a MakinGames?
No, non è necessaria nessuna competenza pregressa.

Se mio figlio non ha partecipato agli incontri precedenti può registrarsi a qualsiasi incontro?
Si, perchè i programmi insegnati permettono a chi partecipa anche per la prima volta di poter seguire l’attività senza fatica, aiutati dai mentor di CoderDolomiti.

Iscrizione partecipanti

Quanto costa l’iscrizione ad un incontro di MakinGames?
E’ necessario registrarsi su eventbrite in tempo utile (i posti sono limitati!), poi il giorno dell’evento sarà possibile effettuare un’offerta libera (offerta consigliata: 2.5€ per evento)

Cos’è Eventbrite?
Eventbrite è un servizio on-line per gestire l’organizzazione di eventi e fornire informazioni sulle iniziative in calendario. CoderDolomiti ha scelto di utilizzare Eventbrite per gestire la registrazione agli eventi.

Cosa devo fare per registrare mio figlio a MakinGames?
Il genitore può verificare la presenza di posti disponibili per una nuova data nel sito di Eventbrite . Qualora ci siano posti disponibili il pulsante “Registrati” è abilitato. Occorre premerlo e seguire le istruzioni. Ogni registrazione è valida solo per la data specifica cui si riferisce.

Posso iscrivere mio figlio ad una lista di attesa nel caso i posti siano esauriti?
E’ possibile farlo sempre sulla nostra pagina di Eventbrite. Vi invitiamo a farlo per essere tempestivamente avvisati qualora si liberino dei posti.

Il pomeriggio dell’evento

Cosa deve fare il genitore il giorno dell’evento?
Per i ragazzi con meno di 13 anni, un genitore deve essere presente durante tutta la durata dell’evento.

Cosa deve portare con sè mio figlio per partecipare a MakinGames?
L’unico materiale richiesto è un computer portatile. Non dimenticate il caricabatteria e il mouse! Nel caso non abbiate un computer portatile, contattateci prima indicando se avete alternative (tablet, o anche smartphone!) – a seconda dell’occasione potremmo anche avere noi dei computer da mettere a disposizione.

Quali sono i requisiti di sistema del portatile?
Il portatile può montare un sistema operativo Windows 2000/XP/Vista/7/8, Mac OSX 10.4 o superiore oppure Linux possibilmente con distribuzione Debian / Ubuntu.

Occorre installare qualche programma particolare per poter seguire la lezione?
All’inizio dell’incontro i mentor aiuteranno tuo figlio ad installare e configurare tutti gli strumenti necessari per potere partecipare. Ricordiamo che per poter installare i programmi servirà la conoscenza dalla password di amministrazione del computer.

 A che ora devo arrivare?
I laboratori iniziano normalmente alle ore 14.30.

CoderDojo Trento a Fa’ la cosa giusta!

banner-flcg-trento-750x256

Dal 28 al 30 ottobre 2016 venite a trovarci al nostro stand presso Fa’ la Cosa Giusta!.

Organizzata da Trentino Arcobaleno e Trento Fiere, è una mostra mercato che ogni anno l’ultimo fine settimana di ottobre porta nelle strutture di Trento Fiere in Via Briamasco più di 200 fra agricoltori biologici, botteghe del commercio equo, associazioni, cooperative sociali, e aziende che propongono prodotti e servizi rispettosi dell’ambiente. Un’occasione per incontrare e quindi conoscere da vicino aziende, progetti e buone prassi amministrative, che sul territorio locale, ma non solo, stanno costruendo un’economia più attenta alle persone e all’ambiente.

Nel 2016 la manifestazione, sorella della omonima fiera nazionale di Milano, celebrerà la sua dodicesima edizione, con una media nelle ultime tre di oltre 12.000 visitatori.

Condividiamo le finalità della fiera e sosteniamo un utilizzo consapevole delle nuove tecnologie informatiche.

A presto, be cool!

CoderDojo Trento a Festivolare 2016

Domenica 18 settembre CoderDojo Trento organizzerà due eventi al festival Festivolare, presso l’areoporto Caproni di Trento.

Saranno disponibili diverse attività: nel primo tutorial si procederà alla creazione di un gioco interattivo, attraverso l’utilizzo di Scratch, il software sviluppato dal MIT di Boston per introdurre i giovani alla programmazione. Qui alcuni scimmioni giganti, che se la sono presa con l’Aeroporto Caproni, devono essere riportati alla calma da un piccolo biplano che vola e spara arcobaleni.

In questo videogioco sarà possibile animare il personaggio di “Violet the Pilot”, una bambina che costruisce aerei nel cortile di casa.

Il personaggio di Violet offre un approccio favorevole anche alle ragazze, nell’ottica di una parità di genere che cerca di colmare il gender-gap che la tecnologia oggi patisce. Steven Breen, autore e cartoonist con all’attivo due premi Pulitzer vinti, per CoderDojo Trento, ha reso disponibili gratuitamente i diritti del suo libro in favore di questo obiettivo.

È possibile registrarsi su Eventbrite: mattino, orario 10-12 / pomeriggio, orario 14:30-16:30.

Above all, be cool!

Scarica il volantino dell’evento.

Associati!